Tour On the Road, da Milano al Portogallo

img_5720

Percorso totale del tour

img_5852

Vista di Bordeaux da le Marché des Capucins

img_5853

Ponte di Pietra – Bordeaux

img_5854

Museo del vino “la cité du vin” – Bordeaux

img_5855

Terrazza del Museo del vino “la cité du vin” – Bordeaux

img_6882

Tramonto sulle dune di “Dune du Pilat”

img_5938

Biarritz – Plage de la cote des basques

img_5939

Biarritz

img_6254

Costa Nova Beach

img_6027

Museo Guggenheim – Bilbao

img_6029

Zubizuri bridge – Bilbao

img_6277

Largo da Portagem – Coimbra

img_6276

Murales – Coimbra

img_6125

Ribeira, Rio Douro – Porto

img_6190

Ribeira, Rio Douro by night – Porto

img_6052

la tipica Francesinha portoghese

img_6106

Panoramica di Porto

img_6366

Praia do Carvalho – Algarve Portogallo

img_6359

Praia da Coelha – Algarve Portogallo

img_6892

Praia de Benegil – Algarve Portogallo

img_6443

Tramonto dalla barca – Praia de Benagil

img_6469

Spieggia di Albufeira – Algarve, Portogallo

img_6595

Praia dos Alemaes – Albufeira Algarve

img_6669

Il famoso Tram 28 – Lisbona

img_6808

Ponte 25 Avril e Cristo Rei – Lisbona

img_6983

Architettura in Alfama district – Lisbona

img_6848

Village underground – Lisbona

img_6639

Miradouro da Senhora do Monte

img_6617

Panorama di Lisbona

img_6847

Fabrica Lisbona

img_6877

Anfiteatro romano – Tarragona

N.B. Per visualizzare altre foto e le localizzazioni esatte, consulate la nostra pagina Instagram: 

https://www.instagram.com/psfun_and_travels/

PS: con questo articolo vogliamo raccontarvi la nostra esperienza e percorso effettuato in 3 settimane percorrendo circa 6.300 km in auto tra Francia, Spagna e Portogallo partendo da Milano.

Le informazioni descritte vi possono tornare utili per l’organizzazione di un tour personalizzato.

Nell’articolo descriviamo le tappe ma ovviamente la durata del soggiorno di ogni stop è sempre molto soggettiva. Vi consigliamo quindi di verificare con l’aiuto di una guida (noi utilizziamo prevalentemente le Lonely Planet) i punti di interesse che preferite per ogni tappa e organizzare i giorni di stop.

6 Agosto 2016: partiamo in auto da Milano con destinazione Bordeaux (km: 1.000 – h: 10). Il tragitto è lungo ma attraversando la Francia verso Bordeaux si passa attraverso paesaggi molto belli, soprattutto nella zona della Loira. Arrivati in tarda serata a Bordeaux abbiamo avuto giusto il tempo di mangiare qualcosa di veloce e riposarci per il giorno dopo. (A Bordeaux mangiare dopo le 22 inizia ad essere difficile quindi mettetevi il cuore in pace ed optate per un fast food o un bar).

Il giorno seguente (7 Agosto 2016) abbiamo dedicato la visita alla città, il centro storico è molto bello, come il lungo fiume (La Garonna) con il Ponte di Pietra. Abbiamo deciso nel primo pomeriggio di effettuare una visita al famoso e recente Museo del Vino dove è possibile apprendere molte notizie riguardo l’industria vitivinicola di tutto il mondo e locale. Superba la terrazza all’ultimo piano dove sarà possibile fare un assaggio di un vino a vostro piacimento (incluso nel costo del biglietto) e dalla quale potrete godere di una superba vista della città.

Nel tardo pomeriggio ci siamo rimessi alla guida per raggiungere la prossima tappa: Dune du Pilat.

Abbiamo fatto il check-in in albergo e ci siamo diretti subito prima del tramonto in questo posto fantastico.

La Dune du Pilat è una riserva naturale caratterizzata da una duna di sabbia molto estesa che degrada verso l’oceano. Attorno, una pineta maestosa crea un contrasto davvero particolare e suggestivo tra sabbia, pineta e oceano. Per raggiungerla si sale da una ripida scalinata e arrivati in cima il paesaggio fa rimanere senza fiato.

Consigliamo di andarci un po’ prima del tramonto per godere l’intero spettacolo del sole che cade nell’oceano.

8 Agosto 2016: si riparte con destinazione Bilbao (km: 310 – h: 3.30) il tragitto non è brevissimo quindi ci siamo messi in viaggio presto la mattina per poter arrivare non troppo tardi.

Bilbao è una città Spagnola dei paesi Baschi non molto grande ma con una sua autenticità, non ci è sembrata troppo turistica come potrebbero sembrare molte altre città europee in questo periodo ma mantiene quel qualcosa di autoctono che la caratterizza.

A Bilbao ci siamo fermati 2 notti e abbiamo visitato il centro storico della città con le famose 7 vie, il celebre museo di Guggenheim, il Ponte Zubizuri del celebre architetto Santiago Calatrava, il mercato della Ribera e la Cattedrale di San Giacomo.

Di giorno sono molto carine anche le vie più moderne e commerciali della città con spazi ampi ed aiuole fiorite molto curate. Abbiamo notato che Bilbao ad Agosto si svuota dei suoi abitanti, infatti molte attività erano chiuse per vacanza, i turisti di giorno erano numerosi ma la sera non c’era molta gente in giro per la città.

Imperdibili i Pinchos da gustare con una buona Sangria in uno dei numerosi bar del centro storico, consigliamo quelli in Plaza Nueva e zona limitrofa. I Pinchos sono delle tapas tipiche dei paesi Baschi che vengono proposte con mille gusti, da quelle di pesce a quelle di carne o verdura alle famose polpette di crema di patate e formaggio.

10 Agosto 2016: ci rimettiamo alla guida con destinazione verso la prima tappa del Portogallo: Porto (km: 711 – h: 6.30).

A Porto ci siamo fermati 3 notti, è una città che può apparire in parte vecchia e decadente ma è piena di colpi di scena con negozi, palazzi e locali design appena rinnovati. E’ attraversata dal fiume Rio Douro dove si sviluppa parte della città, come Lisbona anche Porto è caratterizzata da un sali e scendi di strade che si incontrano ed incrociano tra di loro.

Durante il nostro soggiorno abbiamo visitato: il Ponte D. Luis I, la Zona Ribeirinha (quartiere lungo le sponde del fiume), la Casa da Musica, Ribeira Square, Clerigos Tower e Palacio da Bolsa.

A parte le zone di maggiore attrazione turistica, ci è molto piaciuto passeggiare per le vie del centro che dalla parte più alta della città portano fino al fiume.

A questo punto del nostro tour avevamo voglia di passare qualche ora in spiaggia ed a Porto è possibile anche questo, infatti prendendo la metro linea blu fino a Senhor de Matosinhos in circa 40 minuti si raggiunge una lunga spiaggia di sabbia attrezzata con docce, bar e ristoranti dove prendere il sole e balneare. Va sottolineato che qui l’Oceano è parecchio freddo e quindi solo i più temerari potranno lasciarsi andare in un bagno “molto rinfrescante”.

13 Agosto 2016: il tour continua verso Coimbra (km: 120 – h: 1.10), qui ci fermeremo una notte per spezzare il tragitto verso l’Algarve. Durante il nostro breve soggiorno a Coimbra abbiamo visitato il grazioso centro storico della città, sia bassa che alta, abbiamo ammirato il Ponte Pedro e Ines, la Cattedrale vecchia di Coimbra e il Parque Verde do Mondego. Se avessimo avuto tempo a disposizione era doveroso visitare la consigliata Università di Coimbra e la biblioteca Joanina.

Nel percorso tra Porto e Coimbra ci siamo fermati a Costa Nova Beach dove è possibile ammirare le sue particolarissime casette in legno a strisce colorate e ad Aveiro che è considerata la  piccola Venezia del Portogallo.

14 Agosto 2016: partiamo da Coimbra in direzione Albufeira (Algarve) dove ci fermeremo una settimana per una vacanza destinata al sole, mare e spiagge. (km: 420 – h: 3.40)

Albufeira è solo un buon punto di partenza per muoversi alla scoperta delle spiegge in Algarve ma dobbiamo dire che il paese in se (intendiamo il centro) è molto affollato di locali, bar, catene di ristoranti e fast food con un turismo prettamente Inglese e Tedesco molto giovane ed alla ricerca di locali con cocktail economici e discoteche per un turismo di massa. Nulla contro questo tipo di vacanza ma non è quello che cerchiamo durante i nostri tour.

A parte questo preambolo, basta rimanere appena fuori il paese per godere di tranquillità, di paesaggi molto suggestivi e di locali tipici in grado di offrire maggiore qualità.

Durante il nostro soggiorno in Algarve abbiamo visitato alcune spiagge tra le quali citiamo:

Praia da Coelha, Praia Do Carvalho, Praia de Banagil, Praia dos Tres Irmaos, Praia Dos Alemaes e Praia Grande.

Quelle da noi visitate sono solo una parte di quelle disponibili in Algarve, in questa parte del Portogallo le spiagge sono molto ampie e molto belle, quasi tutte attrezzate (in alcune manca la doccia). Qui l’Oceano ha dei bei colori e la temperatura dell’acqua permette tranquillamente di fare il bagno e nuotare senza aver freddo.

Non abbiamo avuto tempo per visitare anche la costa verso Faro ma vi consigliamo se possibile di includere sia la visita della città di Faro che delle spiagge situate nelle vicinanze.

Se avete tempo andate anche Tavira Island e Odeceixe Beach.

20 Agosto 2016: riprendiamo il nostro viaggio per raggiungere Lisbona dove ci fermeremo 4 giorni. (km: 260 – h: 2.30)

Lisbona è una città davvero stupenda, il clima, i suoi numerosi Miradouro dove ammirare la città dai punti più belli, i tuc tuc, i tram, le vie strette che si sviluppano tra le vecchie case in un sali e scendi continuo, il rumore delle rotaie, il bellissimo fiume con il ponte 25 de Abril e il Cristo Rei.

A Lisbona abbiamo visitato: il quartiere di Alfama, numerosi Miradouro, la Torre di Belém, Praҫa de Comércio, Elevador de Santa Justa, il Ponte 25 de Abril, Avenida da Liberdade, Arco della Rua Augusta, Monastero dos Jerònimos, Feira da Ladra e la Gare do Oriente.

Un pomeriggio abbiamo fatto un mini tour di circa 2 ore con un bus che sia chiama Hippotrip il quale effettua un percorso tra i punti principali della città e diventa barca per una breve navigazione sul fiume Tago dal quale si gode una bellissima vista del Ponte 25 de Avril, della Torre di Belem, del Cristo Rei e del Monumento delle Scoperte.

Da Lisbona se vi va potrete raggiungere anche con i mezzi in circa un’ora le spiagge nella zona di Costa de Caparica (sull’altra sponda del fiume Tago) con un bus e Cascais con un treno che parte dalla stazione di Cais do Sodré.

A Lisbona sono numerosi i ristoranti per tutti i gusti, noi vi consigliamo di prenotare una cena da “O Eurico – Casa de Pasto” mentre per un’ottima colazione o per un gustoso brunch vi consigliamo la Fàbrica Lisboa.

Non troppo distante dalla Torre di Belem c’è la storica e famosa pasticceria Pasteis De Nata nella quale è nato il famoso, tipico e buonissimo dolce Pastel de Nata.

Durante il nostro soggiorno abbiamo alloggiato nell’eclettico ed emergente quartiere di Alfama, luogo comodo e strategico per visitare la città oltre che apparentemente meno turistico ed in grado di trasmettere quella piacevole sensazione di vivere la città come uno dei suoi abitanti.

24 Agosto 2016: siamo giunti quasi al termine del nostro tour e ripartiamo per dirigerci verso l’ultima tappa in Spagna a Torragona dove ci fermeremo 2 giorni. (km: 1.170 – h: 10.40)

Durante il viaggio abbiamo attraversato la Spagna e ammirato paesaggi semi disabitati, affascinanti e con una natura quasi incontaminata.

A Tarragona durante il nostro soggiorno abbiamo visitato: Puente del Diablo, Amfiteatre Roma, Casco Antiguo de Tarragona, Monumento a los Castellers, Murallas de Tarragona, Placa del Sedassos e La Rambla Nova.

Il centro storico è molto piacevole verso sera, con il brulicare di persone lungo le vie e fuori dai numerosi locali dove poter gustare una buona sangria accompagnata da qualche Tapas. In queste vie sono numerosi anche i ristoranti da scegliere per la vostra cena.

26 Agosto 2016: il tour volge al termine e ci rimettiamo in viaggio verso Milano (km: 1.068 – h: 10.30).

Alcune note utili e qualche ristorante consigliato:

  • se volete una vacanza all’insegna del mare, vi consigliamo la zona dell’Algarve. In tutta la parte a Nord della Francia e la costa del Portogallo vicino a Lisbona e Porto l’acqua è molto fresca.
  • in Portogallo si mangia meglio al Nord dove i prezzi sono più contenuti e la cucina tipica, in tutta la parte dell’Algarve i prezzi sono un po’ più alti con menu più turistici ed internazionali.
  • alcuni ristoranti consigliati testati durante il nostro tour:
  1. Taberna 2 à Esquina: Alcacer do Sal (tra Porto e l’Algarve) – ottima cucina locale e prezzi molto contenuti in locale tipico;
  2. Brasao: Porto – cucina locale, ottimo rapporto qualità prezzo e perfetto luogo per assaporare la famosa Francesinha;
  3. Casa do Pescador: Vilamoura (Algarve) – ottimo il pesce, buon rapporto qualità prezzo, ambiente gradevole ed accoglientte;
  4. 011 Tapas: Faro – ideale per un aperitivo o cena a base di Tapas – specializzato appunto in Tapas per ogni gusto con ottima Sangria;
  5. Fabrica Lisbona: Lisbona – locale molto carino, curato e piacevole; ottimo per colazione o brunch;
  6. El Vergel: Tarragona – ottimo ristorante vengano, arredamento e ambiente molto curato; menu economico con piatti molto buoni e preparati con cura.

Qualche consiglio per Hotel, b&b e costi del Tour:

Per quanto riguarda la prenotazione di hotel e b&b noi abbiamo utilizzato come sempre Booking e Airbnb prenotando alberghi, b@b e appartamenti.

Poiché durante il nostro tour siamo stati sempre almeno 4 partecipanti, questo ci ha permesso di abbassare molto il costo dei soggiorni quando trovavamo appartamenti molto carini da prenotare.

Per la scelta di hotel consigliamo l’utilizzo di Booking utilizzando la modalità del “paga dopo”, questo tipo di prenotazione vi permette di bloccare la camera ma se nel frattempo trovate un posto migliore potrete cancellare senza costi la prenotazione entro i termini di cancellazione; inoltre il costo del soggiorno verrà pagato interamente in loco.

Su Airbnb potrete invece trovare ottimi appartamenti e b&b con annunci di privati, su questo sito è possibile trovare soluzioni davvero molto belle e convenienti; il costo della prenotazione è da pagare subito e per alcuni annunci si possono effettuare modifiche entro i tempi previsti anche con il rimborso totale.

Per i soggiorni molto brevi c/o grandi città tenete in considerazione anche la catena di Hotel Ibis, hanno un buon rapporto qualità prezzo, spesso posizionati vicini agli snodi autostradali e sono un’ottima soluzione per un breve soggiorno di 1 o 2 notti.

Se volete avere qualche indicazione riguardo il costo totale del tour durato 3 settimane, potete calcolare indicativamente in media un costo di € 40 a notte a persona, per il viaggio in auto possiamo indicare un costo approssimativo di € 800 comprensivo di andata e ritorno e costi dei pedaggi autostradali (noi abbiamo viaggiato con una Jeep Diesel). Vanno aggiunte le cene c/o i ristoranti, i costi delle spiagge attrezzate (in Algarve 2 lettini e 1 ombrellone costano in Agosto mediamente € 15) ed eventuale accesso a musei e monumenti.

Possiamo dire che € 2000 euro a persona è la cifra corretta per effettuare questo tour calcolando anche una quota media di extra; ovviamente molto varia in base alle scelte di ognuno che potrebbero far risparmiare o spendere di più rispetto alla quota indicata.

Ultimo consiglio è quello di utilizzare sempre il sito di Tripadvisor, vi aiuterà molto con le recensioni e foto presenti nella scelta di hotel e ristoranti limitando molto il margine di errore.

Speriamo che questo articolo sia risultato utile per l’organizzazione del vostro prossimo viaggio, non esitate a scriverci per ulteriori consigli, saremo felici di rispondervi fornendovi ulteriori dettagli rispetto alla nostra esperienza.

Buon viaggio a tutti!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...