COSA VEDERE A MALTA – A OTTOBRE È ANCORA ESTATE!

Ottobre a Malta è l’ideale per trovare un clima estivo, non così torrido come in piena estate e quindi l’ideale per visitare e passare qualche ora in spiaggia con la temperatura dell’acqua perfetta per lunghi e piacevoli bagni nelle acque azzurre e cristalline delle spiagge dell’arcipelago maltese.

A solo 1 ora e 50 minuti di volo da Milano a metà Ottobre si può trovare ancora l’estate, posticipando così di qualche tempo l’arrivo della brutta stagione.

Sia da un punto di vista naturalistico che storico, Malta ha molto da offrire, il mio soggiorno è durato una settimana, alternando giorni durante i quali ho visitato siti di interesse storico ad altri passati su qualche bella spiaggia del litorale.

Quando si parla di Malta si intende l’arcipelago di Malta che è composto da 3 isole: Malta, Gozo e Comino.

Malta è la più grande con circa 490.000 abitanti, larga 14,5 km e lunga 27 km; Gozo con i suoi circa 29.000 abitanti, larga circa 7 km e lunga 14 km; infine c’è Comino abitata solo da poche unità di persone e con i suoi soli 3,5 km² di superficie.

QUALCHE INFO GENERALE

Moneta locale: Euro

Lingue parlate: Inglese, Maltese (in generale anche l’Italiano è compreso dalla maggior parte delle persone)

Religione: maggioranza cattolica

Costo medio della vita: Malta la potrei definire mediamente economica, i mezzi di trasporto come per esempio i bus hanno una tariffa fissa di € 1,50 a tratta per raggiungere qualsiasi punto dell’isola. I taxi costano molto meno che in Italia, ad esempio la tratta dall’aeroporto a la Valletta costa meno di € 20, cenare al ristorante in un locale medio può costare attorno ai 25 euro.

Mezzi pubblici: con il BUS si può visitare tutta Malta ad un costo molto contenuto, ovviamente sulle tratte più periferiche la frequenza del servizio non è così efficiente. Tuttavia consiglio di verificare sempre gli orari ed organizzare un percorso che tenga conto dei tempi per raggiungere un luogo da un’altro. Le distanze a Malta non sono grandi ma con l’intenso traffico i tempi di percorrenza possono dilatare di molto i tempi medi per raggiungere un luogo d’interesse. I BUS sono molto utilizzati e per questo spesso molto affollati, una nota negativa è che purtroppo i guidatori degli autobus spesso non sono troppo disponibili e cortesi con i passeggeri.

Cibo: a Malta si mangia bene e la cucina tipica ha influenze sia dalla vicina Italia che della altrettanto vicina Africa. I piatti a base di coniglio sono molti famosi, gustosi e delizioni. Parlando di dolci invece sono da provare gli Imqaret, squisiti biscotti ripieni di pasta di dattero. Per uno spuntino da consumare mentre si cammina per strada, sono i famosi Pastizzi, apparentemente simili ad una brioches, ma invece sono salati di pasta sfoglia ripieni di ricotta o piselli o formaggio. Ne esistono anche di altre varianti, molto buoni e sfiziosi, vengono venduti in appositi chioschi ma anche in molti bar. Dalla mia esperienza vi posso dire che quelli dei chioschi sono i più buoni.

DOVE MANGIARE – Vi segnalo due ristoranti dove personalmente mi sono trovato molto bene:

  • Tà Kris (Sliema): se cercate un buon ristorante tipico a Sliema, il Tà Kris ve lo consiglio. Buoni e abbondanti piatti, servizio veloce, piatti tipici e buon rapporto qualità prezzo.
  • Giuseppi’s Bar and Bristo (Salina Bay – In-Naxxar): elegante ristorante all’interno del Salini Resort Hotel. Ottimo per una cena a base di pesce in una location tranquilla e carina. Ottima qualità dei piatti, del cibo e del servizio, prezzo medio alto considerando la media dei prezzi a Malta.

QUALCHE CURIOSITÀ SU MALTA

  • il nome “Malta” significa dolce, soprannominata così dai greci per via della grande presenza di api produttrici di miele;
  • La Valletta è la capitale più piccola d’Europa, meno di 1 km2;
  • Malta è sede (ed è stata sede) di molti set cinematografici;
  • a Malta si guida a destra;
  • molte Chiese hanno 2 orologi ma solitamente solo uno dei due funziona correttamente, andate a cercarne il motivo;
  • A Malta si parla Inglese, Maltese e anche l’Italiano è compreso dalla maggior parte delle persone;
  • “mela” in maltese non è un frutto ma è un intercalare usato per dire “quindi”;
  • il Parlamento di Malta è opera dell’architetto italiano Renzo Piano;
  • la birra di Malta è la Cisk che significa “assegno”, dal soprannome del suo fondatore il quale era un banchiere.

Prima di iniziare a parlarvi del mio tour a Malta, voglio ricordarvi che come in ogni viaggio l’utilizzo di Google Maps per me si rivela sempre fondamentale in quanto, oltre al calcolo delle distanze, mi viene anche molto comodo per le informazioni sugli orari dei mezzi pubblici di trasporto.

IL MIO TOUR DI UNA SETTIMANA A MALTA

Innanzitutto ho scelto di soggiornare a Sliema per una questione di comodità per raggiungere i luoghi che volevo visitare. Viaggiando questa volta da solo ho scelto di soggiornare in un ostello, il Two Pillows Boutique Hotel che offre anche prestigiose sistemazioni in camere private oltre a quelle condivise. Infatti questo tipo di soluzione permette di usufruire della tua camera privata ed avere la possibilità di conoscere anche altri viaggiatori come spesso accade in un ostello, frequentato da una clientela mediamente giovane ed aperta a condividere le proprie esperienze di viaggio con chi incontra durante la loro avventura. Inoltre questo ostello offre delle aree comuni molto carine e pulite, la struttura è recente e ristrutturata nei minimi dettagli, c’è a disposizione degli ospiti una piccola SPA e la Suite privata dove ho alloggiato era corredata di tutti i comfort oltre ad un grande terrazzo vivibile panoramico.

Entrando nel vivo di cosa ho visitato a Malta in una settimana e prenderne quindi spunto  per un vostro eventuale futuro soggiorno vi elenco cosa sono riuscito a vedere.

  • LA VALLETTA – Malta: è la più piccola capitale d’Europa è appunto la capitale di Malta. Un intreccio di caratteristiche strade che si snodano in un su e giù molto suggestivo. La tipica architettura dei palazzi caratterizzata dai famosi GALLARIJA che tra poco vi spiego cosa sono. Bellissime scalinate nei vicoli del centro storico, vari punti panoramici dove godere di spettacolari viste e scorci adorabili.
    • Cattedrale di San Giovanni: è una delle più grandi cattedrali del mondo, è un monumento che insieme al resto della Valletta è sito Unesco. All’interno sono esposti dipinti del Caravaggio. Per la visita della cattedrale vi consiglio di dotarvi dell’audioguida in italiano all’ingresso che vi permetterà di apprendere molte notizie durante la vostra visita.
    • The Palace State Room (Palazzo del Gran Maestro): palazzo che rappresenta il cuore del potere politico e amministrativo, sito interessante per la sua arte e architettura.
    • The Palace Armory Valletta: una collezione di armi che rappresenta parte dell’arsenale dell’Ordine dei cavalieri di San Giovanni.
    • Upper Barrakka Gardens: stupendo giardino panoramico con una spettacolare vista sul Grande Porto. Luogo ideale per una breve sosta dove consumare uno spuntino e rilassarsi un po’.
    • Il Parlamento di Malta: edificio progettato da Renzo Piano che ospita il Parlamento di Malta.

Molto affascinante, come vi dicevo poco fa, l’architettura delle abitazioni della Valletta e degli altri centri abitati di Malta. La Valletta è caratterizzata da lunghi vicoli relativamente stretti, tra salite, discese e scalinate molto suggestive. Inoltre dalle facciate sbucano quelle strutture in legno tipiche e colorate che si chiamano GALLARIJA,  sono esempio di architettura araba che un tempo pare fossero usati dalle donne per osservare il movimento nelle strade senza essere viste dall’esterno.

  • MDINA: è l’antica capitale di Malta conosciuta anche come Città Silenziosa. Abitata da poche persone è visitata da numerosi turisti. Non me lo aspettavo ma questa città/monumento è davvero stupenda, i suoi edifici in pietra maltese con quel colore caldo “terra chiaro” crea un ambiente ordinato ed accogliente. Ecco cosa ho visitato all’interno delle mura della città:
    • Porta di MDINA: è l’ingresso principale della città, questa porta permette l’accesso alla città fortificata. Per raggiungere l’imponente porta si percorre un ponte che oltrepassa il fossato e fa raggiungere l’ingresso alla città.
    • Museo Nazionale di Storia Naturale: qui potete trovare una vasta collezione di reperti naturali. Quindi numerosi reperti geolocigi, di fauna marina, uccelli e insetti.
    • Cattedrale di San Paolo: rappresenta un bellissimo esempio di arte barocca, la cattedrale si trova nella piazza principale della città ed è stata costruita nel luogo dove il governatore Publio venne convertito da San Paolo.
    • Palazzo Falson: un bellissimo esempio di palazzo in stile siculo-normanno del tempo, creato in base ai modelli siculo-normanni dell’epoca, questo palazzo fa parte dell’immenso patrimonio di palazzi costruiti dalle nobiltà siciliane, spagnole e locali.
    • Bastion Square – Piazza Tas Sul: da questa piazza, salendo i 2/3 gradoni che vi troverete davanti, potrete ammirare uno dei panorami più belli di Malta con la valle sottostante dominata dalla città di MDINA.
    • Mdina Dungeons (Torture Museum): in questo museo, attraverso un percorso interattivo rappresenta le scene delle crudeltà e sofferenze inflitte alle persone del posto. Inoltre è possibile vedere esemplari degli strumenti utilizzati per compiere le torture.
    • Palazzo de Piro: un tempo faceva parte di una delle residenze di una nobile famiglia, oggi sede di eventi culturali. Nel cortile c’è un bar molto bello con una vista molto suggestiva, ideale per una sosta dove mangiare e bere qualcosa in un ambiente piacevole e raffinato.
    • Giardini di Mdina: molto ben curati questi giardini sono posizionati nel fossato che circonda la cittadina. Sul ponte della porta d’ingresso principale della città fortificata, potete vedere dall’alto questi giardini e rendervi conto di quanto sono curati. Fare qui una camminata è un’attività molto piacevole e rilassante.

A MDINA per spezzare la fame potete per esempio fermarvi al Fontanella Tea Garden (famoso per le sue torte) e al Palazzo de Puro che offre un piacevole cortile interno con una vista molto suggestiva sulla valle dominata dalla città.

– RABAT: poco fuori le mura di Mdina, si trova Rabat ovvero il sobborgo della città di Mdina. Piccola ma con siti storici importanti come:

  • Domus Romana: è l’edificio di epoca romana scoperto finora a Malta più importante. Visitando questo museo ci si può rendere conto di come vivevano le famiglie in epoca romana nella loro quotidianità.
  • Catacombe di San Paolo: qui si trovano numerose gallerie e camere mortuarie sotterranee. Visitando queste tombe ci si può rendere conto delle tipologie di tombe utilizzate a Malta nei primi secoli D.C.; queste opere funerarie sono anche esempi di differente tipologie di culto presenti a quell’epoca.

Nella piazza della Chiesa di Rabat, vi segnalo una vetrina fronte strada, si chiama PARRUCAN, qui potete sbizzarrirvi nell’acquisto di qualche dolce tipico locale!! Ne trovate per tutti i gusti.

  • HAGAR QIM e MNAJDRA TEMPLES: due templi megalitici risalenti a oltre 5000 anni fa e facenti parte del patrimonio mondiale dell’Unesco. Posizionati a circa 500 metri uno dall’altro, in posizione dominante su un promontorio lungo la costa; un panorama davvero molto suggestivo a strapiombo sul mare.

SPIAGGE

  • BLU GROTTO: questa spiaggia si raggiunge a poca distanza a piedi dal villaggio di Qrendi, dove si arriva anche con il BUS. Da qui partono in continuazione escursioni con piccole barche che vi portano alla visita di questa stupenda grotta, alta ben 43 metri, con altre 6 grotte una accanto all’altra. Il blu del mare qui è molto bello e dal punto di vista naturalistico è uno dei più belli e interessante di Malta.
  • SPIAGGIA SINGITA: a circa 20 km da La Valletta questa spiaggia è un vero angolo di paradiso. La sabbia di un color terra dorato, il mare trasparente con un acqua verde cristallina della temperatura perfetta per un bel bagno rigenerante. Dotata di lido con lettini e ombrelloni e di un grazioso beach club dove poter bere e mangiare qualcosa godendosi un panorama stupendo. Inoltre questo è un ottimo posto dove ammirare un tramonto fantastico sia comodi dalla spiaggia che dalla collina alle vostre spalle dove il paesaggio che si presenterà davanti a voi sarà a dir poco stupefacente; infatti oltre a poter ammirare la spiaggia di Singita dall’alto vedrete il lato opposto della costa con viste veramente mozzafiato e per questo bastano pochi minuti di cammino salendo lungo il sentire.
  • FOND GHADIR BEACH: percorrendo il lungomare di Sliema in direzione San Giuliano troverete questa ampia spiaggia caratterizzata da scogli lisci e piuttosto piatti che verso il mare creano delle vere e proprie piscine naturali. Potete quindi sceglierne una e utilizzarla per il tempo che starete in spiaggia, tra un bagno in mare e un po’ di sole. Questa spiaggia non è attrezzata, vi consiglio quindi di prendere una stuoia o un qualcosa che possa farvi stare comodi sulle rocce che seppur lisce non sono ovviamente morbide. Se vi verrà fame o sete non c’è problema perchè sul viale che costeggia il mare sopra la spiaggia troverete sicuramente qualcosa. Ho trovato questa spiaggia molto carina ed essendo praticamente in città per me che soggiornavo a Sliema molto comoda da raggiungere oltre che ad essere naturalisticamente parecchio particolare.

GOZO

Durante il vostro soggiorno nell’arcipelago di Malta, non può assolutamente mancare una visita sulla bellissima isola di Gozo, se avete la possibilità di trascorrere qualche giorno non ve ne pentirete perchè su questa isola si respira storia e serenità. Passare qualche giorno su questa stupenda isola vi permetterà di rilassare il corpo e lo spirito, numerose le carinissime Farm House che si possono affittare a Gozo. Molti i luoghi di interesse sull’isola, io avendo poco tempo ho utilizzato un bus turistico (Sightseeing) che mi ha permesso di fare il giro dell’isola e fermarmi a visitare cosa più mi interessava scendendo dal BUS e riprendendo quello successivo alla stessa fermata; una soluzione davvero molto comoda e intelligente che vi permetterà di visitare l’isola più velocemente in poco tempo. Ecco di seguito cosa sono riuscito a visitare:

  • Calypso Cave: si pensa sia la grotta della quale Omero parla nell’Odissea ed in questa grotta si narra che la ninfa Calipso imprigionò per 7 anni Ulisse. La grotta si trova sulla collina di sinistra (lasciandosi il mare alle spalle) della spiaggia Ramla Bay.
  • Ramla Bay: una delle più belle spiagge di Gozo, ampia e con un mare cristallino, caratterizzata da una stupenda sabbia rossa.
  • Cittadella Gozo: non può mancare una visita alla magnifica Cittadella, in posizione dominante sulla città di Rabat (Gozo) e con dei punti panoramici spettacolari. E’ conosciuta anche come Gran Castello è una piccola città fortificata; è la parte storica di Rabat, capoluogo di Gozo.
  • Gozo Cathedral: domina la piazza principale della Cittadella, è la Cattedrale dell’Assunzione della vergine Maria.
  • Old Prison: antiche prigioni all’interno della Cittadella, accanto alla Corte di Giustizia. Qui si può vedere come vivevano i prigionieri all’interno della prigione ed i graffiti che hanno lasciato sulle pareti.
  • Gran Castello Historic House Gozo: è un museo storico dedicato al folclore gozitano, in questo museo si racconta il modo di vivere delle famiglie di Gozo spesso dedite ad attività agricole. Si raccontano mestieri e tradizione dell’isola.
  • Baia di Dwejra: tratto costiero di grande interesse naturalistico, la particolarità della costa in questa zona e il bellissimo mare ed è uno dei luoghi ideali per una bella nuotata.

 BREVE CONCLUSIONE

In conclusione posso dire che l’arcipelago di Malta a metà Ottobre si è rilevato per me una vera scoperta, ottima meta di mare per prolungare la vostra estate che qui continua indisturbata. Il giusto mix tra storia e natura con numerosi luoghi da visitare ed attività da fare, verrete sorpresi dai colori, dalla bellezza dei paesaggi e dalle caratteristiche della sua architettura; sarà sicuramente una vacanza che non vi deluderà. Mi sento di darvi solo un piccolo consiglio, non sprecate troppo tempo nei luoghi troppo turistici ma cercate di scovare degli angoli meno conosciuti perchè rimmarete sorpresi di quanta bellezza incontrerete.

Vi ricordo che oltre a qualche foto che trovare qui di seguito, sulla pagina Instagram (@psfun_and_travels) trovate anche le storie in evidenza dove potervi far ispirare. E se volete chiedermi qualcosa contattatemi che sarò, se posso, contento di aiutarvi!

Buon divertimenti sull’arcipelago di Malta!!

Croce di Malta
Vicolo nel centro storico della Valletta
Blue Grotto
Scalinata tra uno dei vicoli nel centro storico della Valletta
Spiaggia di scogli nei pressi di Fort St Elmo
Spiaggia di rocce di Sliema
Panorama da Sliema della Valletta con sottostante ringhiera degli innamorati
Parlamento di Malta – Architetto Renzo Piano
Vicolo di MDINA
Centro storico MDINA
Porta d’ingresso della città di MDINA
Giardini nel fossato perimetrale di MDINA
Incrocio di strade a RABAT
Edificio nel centro di RABAT
Interno “catacombe di San Paolo” – RABAT
Tempio Mnajdra
Interno Tempio Hagar Qim
Panorama in prossimità dei due Templi
Ramla Bay
Tramonto a Singita Beach
Ramla Bay e Calypso Cave (sulla collina in alto dopo la spiaggia)
Piazza principale – Cittadella (GOZO)
Centro di GOZO
Panorama dal punto più alto della Cittadella a GOZO
Via centrale di GOZO
Strada panoramica che porta alla Baia di Dwejra
Baia di Dwejra
Tratto di costa in prossimità della Baia di Dwejra
Porto di GOZO
Tramonto sul porto di GOZO

Commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.